Enea-AnieÈ stato presentato il nuovo portale realizzato da ENEA in collaborazione con il Gruppo Trasformatori Elettrici di ANIE Energia. L’obiettivo del progetto è quello di raccogliere sul sito i prodotti conformi al Regolamento della Commissione Europea UE/548/2014 sull’efficienza energetica che impone limiti massimi di perdite a vuoto e perdite a carico in relazione alla potenza nominale del trasformatore.

Dal 1° luglio 2015 parte l’obbligo di immissione sul mercato di trasformatori elettrici conformi al Regolamento Europeo.

Tutte le aziende che producono prodotti conformi al Regolamento possono volontariamente aderire al sito http://trasformatori.enea.it/ tramite una sottoscrizione. Attraverso l’adesione, l’azienda si impegna a caricare sul portale le dichiarazioni di conformità e i relativi test report per ogni tipo di trasformatore, rendendoli pienamente disponibili agli operatori di mercato interessati. In tale contesto, ENEA assicura la regolarità delle informazioni riportate nel sito in relazione alla conformità dei trasformatori elettrici al Regolamento UE/548/2014 e verifiche a campione o su segnalazione, mediante l’effettuazione di test specifici.

Il Regolamento UE/548/2014, adottato il 21 maggio 2014, specifica i requisiti in materia di progettazione ecocompatibile per i trasformatori elettrici di piccola, media e grande potenza. In particolare, per i trasformatori con potenza fino a 3150 kVA vengono definite le classi di perdita e i relativi valori massimi, mentre per i trasformatori con potenze superiori a tale taglia viene definito il valore minimo dell’indice di efficienza di picco (PEI). Il Regolamento, inoltre, definisce due fasi temporali per l’immissione sul mercato di trasformatori elettrici correlati alle classi di perdita e al PEI: 1° luglio 2015 e 1° luglio 2021.

Nell’ambito di tale Regolamento, il Ministero dello Sviluppo Economico ha riconosciuto in ENEA il suo braccio operativo per tutto ciò che riguarda l’ErP (Energy Related Products). La collaborazione tra ENEA e ANIE Energia assume dunque un ruolo particolarmente importante nell’ottica di avvio di una vera attività di verifica di conformità del mercato, che sarà gestita dalle Istituzioni competenti.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here