bolletteCon la delibera 258/2015/R/com l’Autorità per l’energia ha introdotto la possibilità di richiedere la rateizzazione delle bollette di luce e gas anche dopo la scadenza di pagamento, allungando i tempi a disposizione. Per i clienti in regime di maggior tutela la richiesta di rateizzazione può essere presentata entro i dieci giorni successivi al termine fissato per il pagamento della fattura, ovvero entro trenta giorni dalla sua emissione (contro i precedenti venti). Prima non era invece possibile inviare la domanda di pagamento rateizzato dopo la scadenza della fattura.

Come misura a tutela dei consumatori, la stessa delibera ha rafforzato le garanzie per i clienti non regolari nei pagamenti in caso di costituzione in mora.
La comunicazione di messa in mora sarà obbligatoria per tutte le fatture per le quali non risultino i pagamenti, anche per quelle scadute nel periodo in cui è già in corso una precedente procedura di mora, altrimenti il venditore di energia non potrà richiedere la sospensione della fornitura. In generale le regole sulla procedura di messa in mora hanno l’obiettivo di evitare la sospensione della fornitura per mancato pagamento qualora il cliente non abbia ricevuto la comunicazione in tempo utile per effettuare il pagamento, con riferimento a ciascuna fattura non pagata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here