Da sempre rinomato per la sua cucina a base di pesce, il ristorante “I 4 amici” si trova a due passi dal centro di Firenze. Recentemente sottoposto a un totale re-styling curato dall’architetto Francesco Santoni, il locale ha ora assunto una fisionomia completamente nuova, grazie a lavori di rifacimento condotti con l‘obiettivo di far sì che il tema conduttore divenisse il mare e il suo moto continuo.

Il modo per realizzare tutto ciò? Un sapiente utilizzo di luci, colori e arredi. Chiari sono infatti i richiami al moto ondoso e al colore della sabbia, riprodotti in modo originale dalla boiserie in pantografato che ricopre le pareti della sala principale. Richiami ancora più efficaci per effetto di LED rgb posizionati tra una fessura e l’altra di questa superficie, che proiettano una luce che traspare e cambia di intensità e di colore.

Nella ridefinizione degli spazi grandissima importanza è stata riservata alla zona ingresso, che ha la funzione di accogliere la clientela. Qui il banco bar in vetro retro verniciato si affaccia su una veranda chiusa d’inverno ma che d’estate diventa un tutt’uno con il piccolo giardino, ospitando aperitivi e momenti in cui il pesce viene servito come “finger food”, accompagnato da una selezione delle migliori bollicine.

Uno degli aspetti più delicati è stato però assecondare la volontà della committenza di non dare un’eccessiva caratterizzazione alla sala, per poter creare uno spazio polivalente e personalizzabile che ospitasse anche delle mostre d’arte. Un utilizzo originale che ha riscosso un grande successo tra la clientela. Quindi due pareti sono state volutamente mantenute neutre, ricoperte solo da un grassello di calce e – a seconda dell’artista ospitato – predisposte e allestite in modo diverso.

L’aiuto della domotica

Un grande aiuto da questo punto di vista è stato dato dal sistema domotico By-me di Vimar e dalle svariate possibilità di personalizzazione degli spazi che questo offre.

Gli scenari offrono infatti molteplici combinazioni di illuminazione e musica,  per associare ad ogni momento la giusta atmosfera. Aperitivo, cena, eventi particolari o esposizioni artistiche: la luce è sempre quella giusta. Loop di colori più veloci per un aperitivo in piedi, tonalità soft per la cena o colori fissi abbinati al tema di una serata artistica: gli spazi diventano così personalizzabili a piacimento.

E ciascun momento avrà la perfetta colonna sonora grazie alla diffusione sonora di Vimar. Caratterizza da un’ottima fedeltà di riproduzione, ottenuta grazie al trasporto del segnale digitale e all’elevata qualità dei diffusori acustici, il sistema gestisce contemporaneamente fino a 4 diverse sorgenti sonore – come ad esempio iPod e iPhone collegabili tramite Docking Station – in modo semplice e veloce,  consentendo un ascolto differenziato per ogni ambiente.

Dal Multimedia Video Touch 10” posizionato all’ingresso – qui scelto con placca Eikon Evo in cristallo bianco diamante, che si integra perfettamente con le tonalità chiare del bancone – è possibile gestire in modo semplice e intuitivo non solo l’illuminazione, gli scenari e la musica ma anche il clima e le automazioni. La temperatura delle tre zone in cui è stato suddiviso il locale – sala principale, veranda e cantina – può  così essere impostata da un unico punto in modo diverso per ogni ambiente, ottimizzando le risorse e offrendo sempre il massimo del comfort. E basta sfiorare l’elegante display per controllare l’apertura e la chiusura automatizzata della struttura che circonda il giardino d’inverno.

La funzione “controllo carichi” oltre a segnalare al personale quando i consumi della cucina sono vicini ai livelli di soglia tramite una grafica intuitiva, provvede a staccare gli elettrodomestici non prioritari evitando così il pericolo di blackout.

 

di Giorgio Milani

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here