Costa Concordia operazione di rotazione naveLa sicurezza dei sensori wireless nei giubbotti e prodotti marittimi per migliorare le operazioni di evacuazione dalle navi in panne. Punta a questo il progetto europeo Lynceus, coordinato da Cipro e che vede coinvolti 6 Paesi europei fra cui l’Italia con due aziende (la Safe Marine Srl di Ronchi dei Legionari, provincia di Gorizia, leader nella produzione di impianti di sicurezza su navi da crociera, cargo e yacht; e la Canepa & Camp Srl di Genova, produttrice di cinture e materiale di salvataggio, apparecchi galleggianti e segnali di soccorso) per sviluppare nuove tecnologie di sensori wireless collegati in rete a bassa potenza, utili nelle operazioni marittime di localizzazione e monitoraggio delle persone a bordo e fuori bordo in situazioni di ricerca e salvataggio, nonché per l’evacuazione delle navi durante situazioni di emergenza.

La tecnologia Linceo mira a rivoluzionare la gestione delle emergenze marittime e a creare sistemi di evacuazione sicuri, contribuendo in modo significativo a una rapida localizzazione e salvataggio di persone in pericolo che si trovano o a bordo di una nave, o in mare. I sensori collegati in rete permetteranno infatti all’ufficiale responsabile della sicurezza della nave, e al suo team, di monitorare la posizione di ogni passeggero in caso di emergenza e conseguente evacuazione. La tecnologia wireless viene incorporata negli stessi giubbotti di salvataggio, che sono tutti collegati con la centralina del responsabile della sicurezza.

Al termine del progetto europeo nell’ottobre 2015, la nuova tecnologia Linceo sarà trasferita nei segmenti di mercato delle PMI attive nella realizzazione di sistemi di allarme fumo / fuoco di rilevamento, attrezzature di salvataggio, gestione delle emergenze e di ricerca e soccorso. Fra i prodotti marittimi innovativi che verranno immessi sul mercato con questa rivoluzionaria tecnologia LYNCEUS ci saranno, oltre ai citati giubbotti di savataggio intelligenti, anche sensori di fumo in grado di localizzare i passeggeri una volta in mare, radar montati su droni,

La ricerca proposta genererà un elevato impatto sociale e di mercato per le PMI europee, e consentirà importanti innovazioni tecnologiche nei settori dei sistemi ad ultra-bassa potenza senza fili, antenne portabili, elettronica wireless e sensori, elaborazione del segnale digitale e dei sistemi di supporto decisionale. (Massimo Nardin).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here