SIECostruire edifici in grado di produrre più energia di quanta ne consumino. È questa la sfida del futuro che investe l’intera filiera delle costruzioni. L’efficienza energetica diventa perfetta grazie al nuovo concetto di edificio +E ovvero a Energia Positiva, dove domotica e ingegneria s’incontrano dando vita all’edificio impianto.

Saranno questi i temi principali di SIE, il Salone dell’Innovazione Impiantistica per gli Edifici, il nuovo evento organizzato da Senaf che si terrà dal 14 al 17 ottobre 2015 a BolognaFiere in contemporanea con Saie Smart House.

L’appuntamento, che si pone come strumento di comunicazione e condivisione di competenze, materiali, nuove tecnologie e sistemi impiantistici d’avanguardia e controllo domotico, proporrà inoltre una serie di eventi, focus e incontri sul tema dell’efficientamento energetico e dell’edilizia sostenibile.

Tra questi spicca sicuramente la Piazza “+E Building: l’edificio a energia positiva” uno spazio dedicato in cui verrà rappresentato un edificio trasparente con impianti funzionanti che offrirà al visitatore la possibilità di comprendere al meglio come un’intelligente integrazione degli impianti comporti sistemi efficienti dal punto di vista energetico e gestionale in grado di ridurre i costi operativi degli edifici, aumentare il valore degli immobili e, al tempo stesso, migliorare la qualità della vita.

Con sistemi ad alte prestazioni energetiche e con un controllo automatico integrato – spiega Stefano Moretto, system integrator e curatore dell’evento – è possibile ottenere fino ad un 60% di risparmio energetico. Un traguardo raggiungibile sia nelle nuove costruzioni che negli edifici esistenti. L’obiettivo della piazza “+E Building” è proprio quello di mostrare praticamente, nell’ottica della riqualificazione di un edifico esistente, come ciò sia possibile”. La parola chiave è “integrazione”. La capacità, cioè, di comunicare di tutti gli impianti nell’edificio. Chi visiterà +E Building acquisirà la consapevolezza che la riqualificazione energetica degli edifici passa dall’impiantistica e che le tecnologie del futuro sono applicabili da subito”.

 L’edificio, completamente trasparente, comprenderà impianti funzionanti di riscaldamento, raffrescamento, ventilazione, illuminazione, controllo delle schermature solari, controllo con sistemi di automazione dell’edificio, gestione centralizzata dell’edificio audio multi-room antintrusione, videosorveglianza, videocitofonia, controllo accessi, rivelazione incendio e fotovoltaico con accumulo. I visitatori, quindi, potranno toccare con mano non solo i vantaggi derivanti dall’interazione e dalla comunicazione di tutti gli impianti dell’edificio, ma anche avere la percezione reale della semplicità di installazione dei nuovi prodotti.

Altro appuntamento da non perdere che si terrà nel corso della quattro giorni SIE sarà il ForumL’edificio digitale sostenibile”, un evento che vedrà la partecipazione di professionisti provenienti dai diversi ambiti di attività dell’edilizia. Al tavolo si avvicenderanno infatti progettisti, installatori, operatori immobiliari e aziende tutti accomunati dal medesimo obiettivo: l’innovazione.

Il processo edilizio – sottolinea Luca Stefanutti, progettista e coordinatore del Forum – ha subito negli ultimi anni una profonda trasformazione sotto la spinta della diffusione del digitale, che è ormai alla base sia del processo progettuale sia delle tecnologie che sono chiamate a garantire obiettivi quali comfort, produttività, sicurezza e sostenibilità. In questo contesto il Forum rappresenta il punto d’incontro per discutere e confrontarsi sugli sviluppi tecnologici che hanno investito il settore delle costruzioni, destinati a modificare radicalmente il modo di progettare e costruire gli edifici”.

Il forum spazierà a 360 gradi sulle tematiche legate al futuro dell’edilizia quali: il mercato immobiliare nell’era digitale, la progettazione in 3D, la modellazione BIM e i sistemi di Home e Building Automation, che permettono l’integrazione e la gestione dei diversi impianti, dai sistemi per il controllo del microclima ambientale a quelli di illuminazione e antintrusione. Un’occasione per presentare e condividere concetti innovativi e, allo stesso tempo, sviluppare nuove relazioni tra i vari operatori del settore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here