CoimeContinua il progetto di sviluppo in Emilia Romagna da parte di MEF con l’acquisizione del 100% delle quote COIME

È stato firmato l’accordo che prevede l’acquisizione dell’azienda COIME da parte di MEF. COIME, costituita nel 1976 dalla famiglia Zuccarini in località Formigine provincia di Modena, come distributore di materiale elettrico industriale, si rivolge inizialmente al fiorente sviluppo dell’industria ceramica e all’industria meccanica per l’automazione per poi ampliare il suo sviluppo anche all’impiantistica terziaria, civile ed industriale.

I suoi quattro punti vendita situati a Modena, Montecchio (RE), Sant’Antonino Casalgrande (RE)e Formigine (MO) si aggiungono così al già presente punto vendita MEF di Parma inaugurato nel 2017 sotto la guida del regional manager MEF Michele Ruggeri che seguirà il processo di integrazione e sviluppo di questa importante acquisizione.

MEF, azienda multi-specialista radicata sul territorio, è stata fondata nel 1968 dalla famiglia Giaffreda. Con il proprio quartier generale a Firenze, è attiva nelle regioni Toscana, Lazio, Liguria, Umbria, Emilia Romagna e Lombardia. Con un fatturato di circa 180 milioni di euro, impiega oltre 600 persone altamente qualificate, che rappresentano da sempre il vero patrimonio e fattore di successo della società. Dal 2015 in partnership con Würth Electrical Wholesale Group.

Nel ringraziare la famiglia Zuccarini che continuerà a collaborare per lo sviluppo del progetto MEF-COIME e tutti i suoi collaboratori per l’ottimo lavoro svolto in questi anni, MEF, da sempre attenta al valore delle persone e alle loro potenzialità, offrirà ulteriori opportunità di crescita per lo staff interno e contestualmente nuovi ampliamenti di gamma e servizi rivolti al mercato, a testimonianza della volontà aziendale di rafforzare la propria presenza in Emilia Romagna.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here