ContactÈ stata pubblicata la norma CEI EN 61243-3 “Lavori sotto tensione – Rivelatori di tensione. Parte 3: Rivelatori bipolari a bassa tensione”.
La norma EN 61243-3:2014 si applica ai rivelatori bipolari portatili di bassa tensione con i loro accessori (morsetti a coccodrillo e puntali staccabili) da utilizzare in contatto con parti di impianti elettrici in c. a. con tensione non superiore a 1 000 V a frequenze nominali tra 16 2/3 Hz e fino a 500 Hz, e/o per tensione in c.c. non superiore a 1 500 V.
Le estensioni dell’elettrodo di contatto non sono coperte da questa norma.

I rivelatori di tensione di cui tratta la norma sono destinati ad essere utilizzati in condizioni umide e secche, sia interne che esterne, ma non sono destinati ad essere utilizzati né in condizioni di pioggia, né destinati ad essere utilizzati per il funzionamento continuo. Inoltre, sono destinati per l’uso fino ad altitudini di 2000 m sul livello del mare.
Non sono considerati come dispositivi di misura.

Rispetto alla precedente CEI EN 61243-3:2011-03 che rimane applicabile fino al 13-11-2017, la presente norma propone prescrizioni e prove per gestire tensioni di disturbo a frequenze industriali e l’Allegato E (informativo) sui rilevatori di tensione e la presenza di tensioni di disturbo. Questa norma viene pubblicata dal CEI nella sola lingua inglese in quanto particolarmente mirata a settori specialistici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here