universiadiA Napoli si aprono i Giochi dedicati agli studenti universitari di tutto il mondo e l’azienda bergamasca porta in sei impianti sportivi i suoi prodotti dedicati alla sicurezza

Ottomila atleti provenienti da 170 paesi, 18 sport e 234 titoli da assegnare. Dal 3 al 14 luglio a Napoli è in corso la trentesima edizione delle Universiadi, evento mondiale secondo per partecipazione solo ai Giochi Olimpici estivi e da molti paragonato, per dimensioni e importanza, a quelli invernali.

Alle Universiadi 2019 Comelit gioca un ruolo da protagonista. L’azienda della provincia di Bergamo ha, infatti, contribuito alla messa in sicurezza di sei strutture che saranno teatro delle imprese degli atleti, con migliaia di spettatori sugli spalti. Comelit ha fornito i sistemi antincendio e di evacuazione sonora (EVAC) all’interno del PalaCasoria, PalaTrincone, PalaVesuvio e del Palazzetto dello Sport di Portici, oltre ai sistemi TVCC per lo Stadio di Nocera e il PalaBarbuto.

La sicurezza è un requisito di qualsiasi luogo che preveda la presenza di centinaia o migliaia di persone. Il Decreto Ministeriale 9 aprile 1994 definisce lo “spazio calmo” come una zona sicura dove le persone possono attendere i soccorsi, qualora non sia possibile effettuare immediatamente un’evacuazione, come nel caso dei disabili.

Per il PalaVesuvio, Comelit ha installato la Pulsantiera Emergency, appositamente dedicata a questi spazi, per mettere in contatto chi necessita di soccorso con il responsabile della sicurezza. Il prodotto è utilizzabile in modo semplice e intuitivo grazie al pulsante rosso e a una fonica eccellente, frutto della grande esperienza Comelit nell’ambito della citofonia e della videocifonia. Chi riceve la chiamata potrà inoltre vedere chi la sta effettuando e la situazione in cui si trova, attraverso lo schermo 4,3” 16:9 a colori del videocitofono Mini HandsFree.

Per la gestione delle emergenze incendio, Comelit ha installato le centrali serie Atena, il cuore della gestione dei dispositivi dedicati all’identificazione di eventuali cause di incendio, necessarie ad allertare per tempo e guidare le persone potenzialmente coinvolte in situazioni di pericolo. Trattandosi di ambienti con grande presenza di pubblico, è stato necessario anche prevedere un impianto EVAC.

Per favorire un’evacuazione guidata Comelit ha dotato gli impianti di centrali con postazioni microfoniche collegate a trombe e altoparlanti, per veicolare i messaggi ed evitare l’effetto “collo di bottiglia”, che potrebbe determinarsi in una situazione di panico.

Per lo Stadio di Nocera e il Palabarbuto, Comelit ha curato l’impianto di videosorveglianza, fornendo telecamere Dome e una postazione di regia controllata direttamente dalla Polizia di Stato, per rilevare eventuali infrazioni tra il pubblico o sul campo.

“Abbiamo portato a termine un ottimo lavoro di squadra, che ha visto coinvolti l’ufficio progetti, che ha coadiuvato tutte le operazioni, la forza vendita locale e l’assistenza tecnica – commenta Antonio D’Auria, Key Account di Comelit Group – Comelit sarà davvero una protagonista di queste Universiadi perché, con i suoi prodotti innovativi e di qualità, ha contribuito alla messa in sicurezza e alla riapertura di alcuni impianti come il PalaVesuvio, costretto a tre anni di stop forzato di tre anni. Ringrazio davvero tutto il team per lo splendido lavoro svolto”.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here