inverterIn uno dei parchi fotovoltaici più grandi d’Italia, l’innovativa tecnologia degli inverter ad alta potenza di ABB aiuta a produrre energia in modo efficiente e affidabile.

51 mila pannelli fotovoltaici distribuiti su un’area di 52 ettari a formare cinque campi solari, per una produzione totale di energia di 17,6 MW. Sono questi i numeri del nuovo parco fotovoltaico di Naro, in provincia di Agrigento, uno dei più grandi impianti fotovoltaici a terra presenti in Italia. Un’opera alla cui realizzazione hanno partecipato due importanti aziende: Manni Energy, specializzata nella progettazione, realizzazione e gestione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili e ABB che, insieme alla propria esperienza nello sviluppo di soluzioni per il fotovoltaico, ha fornito gli 80 inverter di stringa necessari per la trasformazione e la distribuzione in rete dell’energia prodotta.

L’inverter PVS-175 è risultato essere la soluzione ideale per la realizzazione di questo grande impianto a terra con architettura distribuita. Un modello molto performante, caratterizzato dalla più alta densità di potenza nel segmento degli inverter di stringa, in grado di generare una potenza massima di uscita di 185 kW. La tensione massima di ingresso di 1500V ha consentito il suo impiego con le più recenti tecnologie di pannelli fotovoltaici, mentre la tensione di uscita di 800V ha permesso l’ottimizzazione della distribuzione sul lato della corrente alternata. Caratteristiche che si sono tradotte in risparmi concreti in termini di materiale e tempi di installazione, oltre che nella logistica e nei costi di manutenzione.

Per sfruttare al massimo l’irraggiamento solare e incrementare ulteriormente la produzione di energia, ogni blocco di pannelli è dotato di tracker monoassiali che seguono il movimento del sole da est a ovest. La presenza di 12 inseguitori MPPT, caratteristica peculiare degli inverter PVS-175, ha consentito una gestione ottimizzata dei 1700 tracker installati, permettendo di ricavare la massima energia disponibile in ogni condizione, con una resa energetica di 2.000 kWh per kilowatt di picco installato.

Inoltre la piattaforma di comunicazione digitale integrata, rende il PVS-175 all’avanguardia anche per la comunicazione e il controllo, offrendo un monitoraggio da remoto efficace e affidabile dei cinque impianti che compongono il parco fotovoltaico. La gestione dell’inverter tramite qualsiasi dispositivo mobile e connessione Wi-Fi e l’utilizzo di una procedura guidata hanno reso particolarmente rapidi la configurazione e il commissioning. Caratteristica fondamentale, soprattutto quando si tratta di operare su impianti di così vasta estensione.

L’impiego del PVS-175 ha comportato anche dei vantaggi in termini di risparmio di tempi e costi consentendo un’installazione semplice e veloce, grazie al design all-in-one senza componenti esterni, alla costruzione modulare con wiring box rimovibile dal modulo di potenza e alle connessioni plug and play. A questo si aggiunge un’apprezzabile semplicità di manutenzione, facilitata dall’accesso diretto ai componenti interni.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here